"Il comunismo per noi non è uno stato di cose che debba essere instaurato, un ideale al quale la realtà dovrà conformarsi. Chiamiamo comunismo il movimento reale che abolisce lo stato di cose presente. Le condizioni di questo movimento risultano dal presupposto ora esistente." (K. Marx)

TANTO CARA MI FU QUESTA IVA

TANTO CARA MI FU QUESTA IVA

Alzare o abbassare l'Iva? Una questione non facile da affrontare per le ripercussioni che potrebbe avere sull'economia ma più semplicemente sulle nostre buste paga.
Ma quanto torna dall'Iva nelle casse pubbliche? Più o meno siamo attorno a 35 miliardi in Italia ma tra tutti i dati ve ne è uno significativo, quello relativo alla evasione di questa imposta sul valore aggiunto adottata in una sessantina di nazioni , ebbene parrebbe che l'Italia il paese con il tasso di maggiore evasione, un quarto della evasione in Ue.
La questione Iva allora sarà al centro dell'analisi economica ma anche della querelle politica, si tratta non solo di combattere l'evasione ma di stabilire un modello di tassazione e sullo sfondo della questione Iva si trova ben altro, a partire dalla Flat tax. E' di questo che dovremo parlare perché ogni tassazione dovrebbe avere un valore progressivo per essere equa ma l'equità non ha più valore di cittadinanza.
Iniziamo allora a riflettere perché dal modello di tassazione dipende anche il modello di società e quello all'orizzonte non è certo un passo avanti.
Altro discorso sarebbe stabilire una progressività della tassazione con  un occhio di riguardo verso i redditi inferiori a 40 mila euro ma ciò potrebbe accadere con altri rapporti di forza , sicuramente diversi da quelli attuali.

...
Continua a leggere
273 Visite
0 Commenti

SU ALCUNE QUESTIONI DELLA FASE ATTUALE

SU ALCUNE QUESTIONI DELLA FASE ATTUALE

INTERVISTA AI COMPAGNI DELLA REDAZIONE PISANA DI  LOTTA CONTINUA

...
Continua a leggere
375 Visite
0 Commenti

CON SACKO CONTRO SFRUTTAMENTO E MISERIA

CON SACKO CONTRO SFRUTTAMENTO E MISERIA

Il ministro dell'Interno dovrebbe essere in queste ore nel comune di San Fernando. Ma al contrario, invece, Matteo Salvini continua a soffiare sul fuoco tanto da giudicare le Ong e le cooperative che si occupano della accoglienza migranti alla stessa stregua degli scafisti.

...
Continua a leggere
162 Visite
0 Commenti

MANIFESTAZIONE REGIONALE " NO GUERRA NO CAMP DARBY" UN CORTEO DI 450 PER DIRE NO ALLA FERROVIA PER IL TRASPORTO DI ARMI.

MANIFESTAZIONE REGIONALE " NO GUERRA NO CAMP DARBY" UN CORTEO DI 450 PER DIRE NO ALLA FERROVIA PER IL TRASPORTO DI ARMI.

Manifestazione regionale "No Guerra No Camp Darby": un corteo colorato e pacifico di 450 persone per dire No alla costruzione della nuova ferrovia per il trasporto delle armi.

...
Continua a leggere
534 Visite
0 Commenti

GRECIA: CONTINUA LA DEVASTAZIONE SOCIALE DELLA TROIKA!

GRECIA: CONTINUA LA DEVASTAZIONE SOCIALE DELLA TROIKA!

Un nuovo sciopero generale ha paralizzato la Grecia anche se in Europa non se ne parla. Le motivazioni alla base dello sciopero sono quelle di contrapporsi alle misure di austerità che continuano a colpire le classi sociali meno abbienti, le politiche fatte di tasse, privatizzazioni, tagli ai salari e al welfare, licenziamenti

Nei prossimi giorni il Governo discuterà dell'ennesimo pacchetto all'insegna della austerità, eppure per mesi si è detto e scritto che la Grecia non era piu' una sorvegliata speciale dell'Europa. Intanto si impone alla Grecia un nuovo pacchetto di privatizzazione nonostante ben 95 delle 110  misure imposte siano state rispettate, nonostante i licenziamenti che hanno distrutto il sistema pubblico e intere parti del paese svendute agli stranieri.
Il sindacato di classe in Grecia non ha intenzione di lasciare che l'ulteriore pacchetto di sacrifici sia deliberato dal Parlamento, le statistiche recitano solo i dati positivi, per esempio la disoccupazione sembra essere scesa dal 60 al 44% ma in realtà non si tiene conto di quanti posti di lavoro abbiamo perduto in questi anni. Le misure dell'austerità non sono destinate a finire, ai sacrifici imposti seguono ulteriori tagli e privatizzazioni. È la storia dell'Europa di Maastricht, una strada senza uscita.

920 Visite
0 Commenti

Seguici su Facebook

Iscriviti al blog

x