"Il comunismo per noi non è uno stato di cose che debba essere instaurato, un ideale al quale la realtà dovrà conformarsi. Chiamiamo comunismo il movimento reale che abolisce lo stato di cose presente. Le condizioni di questo movimento risultano dal presupposto ora esistente." (K. Marx)

This is some blog description about this site

BASTA MORTI SUL LAVORO!

BASTA MORTI SUL LAVORO!

Le morti sul lavoro non sono mai una fatalità. Anche oggi, a Carrara, un operaio di 39 anni è morto in porto durante le operazioni di scarico di una nave.

I nostri pensieri e la nostra vicinanza alla famiglia, agli amici e ai colleghi di Alessandro, vittima di una strage silenziosa che vede l’Italia tra i paesi con più morti e infortuni sul lavoro.

L’aumento dei carichi di lavoro, i ritmi forsennati, i contratti a termine, il mancato rispetto di norme sulla sicurezza sono tra le cause questa strage senza precedenti.

Quanto accaduto in porto a Carrara ci ricorda che le privatizzazioni dei decenni scorsi e il sistema di subappalti al ribasso conducono ad un inevitabile peggioramento delle condizioni di lavoro e al mancato rispetto delle norme sulla sicurezza del lavoro.

In Toscana non possiamo quindi parlare di fatalità, visto il costante aumento di incidenti mortali e non.  Questo modello di sviluppo, basato su uno sfruttamento indiscriminato e senza rispetto per alcuna norma che intralci i profitti, produce morte e infortuni. Non dobbiamo inoltre dimenticare che il numero di malattie professionali è in costante crescita, anche se molte non sono ancora riconosciute come tali.

SINDACATI DI BASE CUB e SGB

 

L’OCCUPAZIONE DI UNA CAFFETTERIA UNISCE STUDENTI E...
LE COMPAGNIE DI VOLO AUMENTANO I LORO PROFITTI

Commenti

 
Ancora nessun commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Martedì, 25 Settembre 2018

Immagine Captcha

Gli ultimi numeri del giornale

Seguici su Facebook

Iscriviti al blog

x