Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordami

«Il comunismo per noi non è uno stato di cose che debba essere instaurato, un ideale al quale la realtà dovrà conformarsi. Chiamiamo comunismo il movimento reale che abolisce lo stato di cose presente. Le condizioni di questo movimento risultano dal presupposto ora esistente»

(K. Marx)

Assistenza socio-sanitaria per stranieri: pesanti limiti e vincoli al diritto alla salute

Assistenza socio-sanitaria per stranieri: pesanti limiti e vincoli al diritto alla salute
Nell’ambito della popolazione migrante, se i richiedenti asilo affrontano difficoltà ormai note, la fascia della cosiddetta “migrazione economica ”vive in condizione di precarietà e  l’assistenza socio-sanitaria. corre seri pericoli soprattutto se andranno in porto le istanze securitarie del nuovo Governo. Negare servizi ai migranti non significa rafforzare quelli oggi esistenti per gli autoctoni, i diritti alla salute, alla casa e alla istruzione dono universali e non possono cedere al ricatto dei tetti di spesa né tanto meno a discriminazioni etniche 1) QUADRO NORMATVO DI RIFERIMENTO Il cittadino straniero non regolare, privo di residenza e di lavoro e/o, -se proveniente dall’area extraeuropea-...
Continua a leggere
  884 Visite
  0 Commenti

Con Sacko contro sfruttamento e miseria

Con Sacko contro sfruttamento e miseria
Il ministro dell'Interno dovrebbe essere in queste ore nel comune di San Fernando. Ma al contrario, invece, Matteo Salvini continua a soffiare sul fuoco tanto da giudicare le Ong e le cooperative che si occupano della accoglienza migranti alla stessa stregua degli scafisti. Che esistano interessi attorno al business dell'immigrazione è cosa risaputa, come del resto la presenza del terzo settore che sovente sfrutta la propria forza lavoro dimenticando che lo sfruttamento non ha colori L'omicidio di Sacko Soumayla, delegato sindacale dei migranti che lavorano nei campi e esso stesso lavoratore stagionale impiegato nella raccolta dei campi, è avvenuto per mano...
Continua a leggere
  582 Visite
  0 Commenti

Manifestazione regionale " no guerra no Camp Darby" un corteo di 450 per dire no alla ferrovia per il trasporto di armi

Manifestazione regionale " no guerra no Camp Darby" un corteo di 450 per dire no alla ferrovia per il trasporto di armi
Manifestazione regionale "No Guerra No Camp Darby": un corteo colorato e pacifico di 450 persone per dire No alla costruzione della nuova ferrovia per il trasporto delle armi. di Serena Campani (Gruppo Insegnanti di Geografia Autorganizzati) Pisa, 2 Giugno. In occasione della festa della Repubblica, per ribadirne i suoi principi costituzionali contro la guerra, è stata organizzata una manifestazione regionale contro la costruzione di una nuova ferrovia che permetterà agli USA di caricare e trasportare armi e logistica da guerra sia verso le altre basi militari presenti sul territorio italiano, che direttamente negli scenari di guerra del Mediterraneo, del Nord Africa...
Continua a leggere
  919 Visite
  0 Commenti

2 giugno manifestazione a Camp Darby

2 giugno manifestazione a Camp Darby
 da Rete Civica Livornese contro la nuova normalità della guerra, Livorno Camp Darby è la più grande base di logistica militare del pianeta al di fuori degli Stati Uniti, e il più grande deposito munizioni dell’Esercito degli Stati Uniti in Europa (audizione del Colonnello Vaira del 23 maggio 2017 in Commissione parlamentare d’inchiesta sulle cause del disastro del traghetto Moby Prince).  Sommergibili e portaerei a propulsione nucleare possono accedere al Porto di Livorno (lettera del 17 gennaio 2017 della Prefettura di Livorno), per ricaricare da Camp Darby  i loro tubi di lancio con missili e siluri o i loro aerei di...
Continua a leggere
  669 Visite
  0 Commenti

Perché partecipare alla manifestazione del 2 giugno a Camp Darby

Perché partecipare alla manifestazione del 2 giugno a Camp Darby
Il 2 giugno ripudia la guerra e la militarizzazione. Manifestazione a Camp Darby contro la guerra e per la smilitarizzazione del territorio. La manifestazione prevede il concentramento alle 1430 davanti alla Basilica di San Piero a Grado da dove partirà una marcia di 5 km per arrivare ai cancelli della base Usa di Camp darby ne abbiamo parlato con alcuni degli organizzatori nel corso della conferenza stampa tenutasi il 1 Giugno davanti al Comune di Pisa Perchè questa manifestazione? Innanzitutto vogliamo, come promotori della iniziativa, restituire al 2 giugno, festa della Repubblica, il suo senso civile inficiato da troppo tempo da parate...
Continua a leggere
  983 Visite
  0 Commenti

Anche senza Cottarelli in arrivo la spending review

Anche senza Cottarelli in arrivo la spending review
Se qualcuno pensa che la spending review sia messa in soffitta per la mancata nomina di Cottarelli a Presidente del Consiglio, allora sarà bene che si ricreda.  Questione di giorni, anzi saremmo già in ritardo, per il Decreto del presidente del Consiglio (Dpcm) che dovrebbe prevedere i primi tagli di spending review per i ministeri per poi inserire tutte le misure dentro la manovra di Bilancio autunnale. E, a scanso di equivoci, il Quirinale non avrà nulla da eccepire davanti ai tagli, anzi se sollecitato a dovere dall'UE se ne farà carico direttamente. Forse a pensare male ci si indovina ma...
Continua a leggere
  830 Visite
  0 Commenti

Grecia: continua la devastazione sociale della troika!

Grecia: continua la devastazione sociale della troika!
Un nuovo sciopero generale ha paralizzato la Grecia anche se in Europa non se ne parla. Le motivazioni alla base dello sciopero sono quelle di contrapporsi alle misure di austerità che continuano a colpire le classi sociali meno abbienti, le politiche fatte di tasse, privatizzazioni, tagli ai salari e al welfare, licenziamenti Nei prossimi giorni il Governo discuterà dell'ennesimo pacchetto all'insegna della austerità, eppure per mesi si è detto e scritto che la Grecia non era piu' una sorvegliata speciale dell'Europa. Intanto si impone alla Grecia un nuovo pacchetto di privatizzazione nonostante ben 95 delle 110  misure imposte siano state rispettate,...
Continua a leggere
  1330 Visite
  0 Commenti

Ricchezza che va... miseria che viene

Ricchezza che va... miseria che viene
Un grafico dall’economista Branko Milanovic ha rappresentato la crescita dei redditi nel mondo da trenta anni a questa parte. Per capirci di più rinviamo al suo intervento su twitter: https://twitter.com/BrankoMilan   Una fotografia pur parziale degli ultimi 30 anni va pur fatta per avere un quadro della ricchezza, e povertà, su scala globale. La crescita dei salari piu' accentuata la registra parte del continente Asiatico grazie anche alla grande performance economica della Cina, paese in cui le diseguaglianze risultano assai accentuate. In Cina si è formata una classe di super ricchi accanto a un proletariato metropolitano proveniente dalle campagne, costretto a...
Continua a leggere
  788 Visite
  0 Commenti

Salario minimo: dove sta l'inganno?

Salario minimo: dove sta l'inganno?
Con i processi tecnologici, oggi potremmo lavorare 6 ore al giorno, 30 a settimana e andare in pensione a 60 anni ma i frutti della innovazione tecnologica non sono destinati a migliorare le condizioni di vita e di lavoro ma all'incremento dei profitti. Da anni ormai siamo in presenza di cambiamenti legislativi che hanno distrutto tutele collettive e individuali, le politiche salariali intraprese hanno indebolito il potere di acquisto, gli spazi di democrazia sono sempre piu' ridotti. L’innovazione tecnologica sembra quasi avere prodotto l'effetto opposto di quello sperato accrescendo lo sfruttamento e alimentando la precarietà. La crescita della produttività  non sembrerebbe...
Continua a leggere
  1258 Visite
  0 Commenti

Strage di Brescia

Strage di Brescia
Di seguito il link di un opuscolo sulla strage di Brescia pubblicato qualche anno fa. E' indispensabile (molto importante) ricordare che il 20 giugno 2017, la Corte di Cassazione ha condannato all'ergastolo (quindi in via definitiva) per la strage Carlo Maria Maggi, già responsabile per Ordine Nuovo per il Triveneto e Maurizio Tramonte anch'egli fascista di Ordine Nuovo e spia del Sid, con lo pseudonimo di fonte Tritone. Nel 1979 la corte d'Assise di Brescia in una delle istruttorie precedenti quest'ultima, aveva condannato all'ergastolo anche il fascista e 'piccolo malavitoso' bresciano Ermanno Buzzi poi strangolato nel 1981 nel carcere di Novara...
Continua a leggere
  1180 Visite
  0 Commenti

Verso la manifestazione del 2 giugno a Camp Darby: quello che governo nazionale e locale non dicono

Verso la manifestazione del 2 giugno a Camp Darby: quello che governo nazionale e locale non dicono
In Italia l'ampliamento di una base è stato già scongiurato dalla mobilitazione dei cittadini, è il caso dell'aeroporto militare di Vicenza. Ma pochi sanno che l'Hub militare di Pisa, capace di equipaggiare e inviare migliaia di soldati nell'arco di pochi giorni, è stato potenziato proprio all'indomani della decisione su Vicenza dove la base militare Usa è stata ridimensionata rispetto al disegno iniziale e, al suo posto, è arrivato un parco con milioni di euro destinati a lavori pubblici. La differenza sta anche nel fatto che le istituzioni locali venete erano contrarie a questo ampliamento, la chiesa si è mobilitata, i movimenti...
Continua a leggere
  500 Visite
  0 Commenti

Giornata globale di azione contro l'invasione turca del Kurdistan

Giornata globale di azione contro l'invasione turca del Kurdistan
E' stato lanciato l'appello per una Giornata Globale di Azione contro l’invasione turca del Kurdistan 26 Maggio Chiediamo a tutti i comitati di solidarietà di Kobane, del Rojava, #DefendAfrin e del popolo curdo di attivarsi e di dare il proprio sostegno a questa giornata. I curdi e la solidarietà scenderanno in piazza i tutte le città del mondo. Alziamo la nostra voce a sostegno dei popoli che resistono contro l'invasione turca del Kurdistan. Cantiamo ancora una volta la canzone per la libertà, per realizzare un sistema rispettoso dei principi democratici, della liberazione della donna, l'ecologia e la difesa della natura. Chiediamo...
Continua a leggere
  1023 Visite
  0 Commenti

Contratti enti locali e sanità: ma è oro tutto ciò che luccica?

Contratti enti locali e sanità: ma è oro tutto ciò che luccica?
Abbiamo intervistato Antonio Piro e Federico Giusti del sindacato generale di base per saperne di più sui contratti appena siglati Contratti: non è oro tutto ciò che luccica. Cosa non vi convince? Nella busta paga di Giugno troveremo gli arretrati contrattuali, 9 anni senza rinnovi e senza aumenti. Sono mesi che migliaia di lavoratori e lavoratrici attendono il momento della erogazione in busta paga, siamo andati per le lunghe anche perché una ventina di pagine della intesa sono state riscritte su espressa indicazione del Governo e dall'Aran e badate bene che la loro riscrittura non è stata positiva. Abbiamo buste paga...
Continua a leggere
  893 Visite
  0 Commenti

2 giugno a Camp Darby

2 giugno a Camp Darby
 Di: Redazione Lotta Continua 2 Giugno: dalla Repubblica fondata sul lavoro che ripudia la guerra alla Repubblica della Guerra, del Commercio di armi e delle disuguaglianze  Il 2 Giugno è stata promossa una manifestazione a Camp Darby per protestare contro la la decisione di Usa e Nato, avallata dalla Regione e dal Comune di Pisa, di costruire uno snodo ferroviario che collegherà la base militare alla vecchia stazione di Tombolo. Da qui ingenti quantitativi di armi potranno essere inviati alla volta delle basi militari Usa e Nato dislocate sul territorio italiano e da lì destinate ad alimentare li vari teatri bellici...
Continua a leggere
  1207 Visite
  0 Commenti

Ispettorato del lavoro e INPS: perché' non comunicano?

Ispettorato del lavoro e INPS: perché' non comunicano?
Per quale ragione l’Ispettorato del lavoro non può avere libero accesso alle banche dati dell’Inps come accade al contrario nel caso dell'Inail? Non siamo in presenza di un corto circuito che dimostra il fallimento dell’Ispettorato nazionale previsto dalla Legge 149/2015 e già in funzione da due anni? In molti avevano rivolto critiche a questo Ispettorato nazionale che in teoria avrebbe dovuto coordinare le attività di Inail, Ministero e Inps, avevamo parlato di depotenziamento della lotta contro gli infortuni e gli incidenti sul lavoro La presenza di banche dati accessibili e comunicanti dovrebbe essere l'ABC ma così non è Nel frattempo registriamo...
Continua a leggere
  1017 Visite
  0 Commenti

Enigma Fornero: abbasseranno l’età pensionabile?

Enigma Fornero: abbasseranno l’età pensionabile?
La spesa per le pensioni dovrà essere adeguatamente coperta se andremo verso una pur piccola revisione della Legge Fornero che ormai M5S-Lega non intendono cancellare. Ma a quanto ammonta la spesa? E perché industriali, Troika e Pd tuonano contro ogni cambiamento per anticipare, pur di poco lo ripetiamo, l'età pensionabile? Ammonterebbero a circa 5 miliardi i soldi necessari per applicare la quota 100 (ma 64 anni di età minima) o 41 anni e 5 mesi senza limiti di età. Ma forse di maggiore rilevanza è la cosiddetta opzione donna per consentire a 58 anni e 35 di contributi l'uscita dal lavoro....
Continua a leggere
  594 Visite
  0 Commenti

Il nuovo libro bianco all'insegna di industria 4.0: pochi ne parlano, ma sta per arrivare

Il nuovo libro bianco all'insegna di industria 4.0: pochi ne parlano, ma sta per arrivare
Tutte le mansioni sono esigibili: quanto tempo manca ancora da quando ci imporranno, in calce al contratto individuale di lavoro, queste condizioni capestro? L'Italia è un paese senza mobilità sociale, con regole troppo rigide e legislazioni del lavoro che non permettono il ricorso alla flessibilità .  Non sono parole nostre ma vengono pronunciate ormai indistintamente da padroni, sindacalisti, apologeti del quinto stato come se il concetto di flessibilità fosse portatore di diritti e salario, come se la mobilità sociale non venisse determinata dal potere di acquisto dei salari e dalle opportunità di accedere, parliamo delle classi sociali meno abbienti, a percorsi...
Continua a leggere
  604 Visite
  0 Commenti

L'industria e la crisi

L'industria e la crisi
Dopo ben dodici anni, i dati statistici parlano di una crisi apparentemente superata con il ritorno della produzione industriale italiana ai livelli antecedenti a quelli del 2008 Prendiamo per buoni i dati riportati da Il sole 24 Ore che parlano del biennio 2018 \ 2019 con la produzione in aumento insieme all'export, una crescita pari al 3%. Il vero problema è che l'Italia ha molte esportazioni verso paesi come l'Iran contro cui tuona Trump minacciando boicottaggi di varia natura, per non parlare poi della minaccia dei dazi Usa, per questo i dati positivi potrebbero presto scontrarsi con le decisioni assunte in...
Continua a leggere
  641 Visite
  0 Commenti

Il populismo e l'élite: la crisi irreversibile delle democrazie e l'abiura degli interessi di classe

Il populismo e l'élite: la crisi irreversibile delle democrazie e l'abiura degli interessi di classe
Si va parlando da tempo della tenuta delle Liberaldemocrazie occidentali preservandole dall'attacco dei populismi. È bene liberare il campo da alcuni equivoci. Non ci sono colpi di stato cruenti e i partiti definiti populisti riscuotono successi elettorali crescenti perché sfruttano, a loro vantaggio, il fallimento delle democrazie liberali, le disuguaglianze alimentate dal modello liberista. Chi tuttavia si affretta a negare l'innegabile, la crisi delle democrazie, lo fa solo per salvaguardare il ruolo delle Elite lasciando loro tempo per riposizionarsi. In ogni caso, le vittime di questa situazione restano i lavoratori e le lavoratrici, le classi meno abbienti e i migranti colpiti...
Continua a leggere
  662 Visite
  0 Commenti

Ricerca e formazione in Italia

Ricerca e formazione in Italia

I ritardi dell'Italia in materia di formazione, ricerca e tecnologia sono sono sempre piu' evidenti e per ritardi non intendiamo ristrette elites richieste dalle università estere, pensiamo piuttosto allo stato della ricerca pubblica, a quanto investiamo in materia di formazione sia nei centri per l'impiego che nelle imprese private. L'ennesimo allarme arriva da Industria 4.0, dalla parte nevralgica degli interessi capitalistici. Un rapporto di recente pubblicazione, l'annuale rapporto Excelsior ( "Unioncamere-ANPAL, Sistema Informativo Excelsior")  (rimandiamo  per completezza al loro sito che offre ampie letture di dati statistici e ricerche di vario genere http://excelsior.unioncamere.net/),  descrive impietosamente i ritardi del nostro sistema di...
Continua a leggere
  684 Visite
  0 Commenti

Notifiche nuovi articoli

Contatti

Per contatti, collaborazioni, diffusione, abbonamenti, sottoscrizioni e tutto quanto possa essere utile alla crescita di questo foglio di lotta, scrivete alla

Redazione

Copyright

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 7-3-2001.

Lotta Continua

is licensed under a
Creative Commons Attribution - NonCommercial - NoDerivatives 4.0 International license.

Licenza Creative Commons

© 2018 Redazione di Lotta Continua. All Rights Reserved.
Joomla Extensions
Sghing - Messaggio di sistema