Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordami

«Il comunismo per noi non è uno stato di cose che debba essere instaurato, un ideale al quale la realtà dovrà conformarsi. Chiamiamo comunismo il movimento reale che abolisce lo stato di cose presente. Le condizioni di questo movimento risultano dal presupposto ora esistente»

(K. Marx)

×

Errore

Table 'lottacontinua.#__easyblog_category_acl_item' doesn't exist

Perù. Giocando con il fuoco. Aggiornamenti.

per-no-pace-senza-giustizia
Perù 28 gennaio 2023. Nuovo corteo di massa a Lima e la repressione reiterata promossa dalla dittatura di Boluarte. A quasi 10 giorni dall'inizio delle  marce a Lima  e a poco meno di due mesi dalle proteste a livello nazionale, continuano le  mobilitazioni nella capitale del Perù  . Allo stesso modo, blocchi stradali  e concentrazioni persistono  in varie regioni. Migliaia di peruviani chiedono le dimissioni di  Dina Boluarte , il cambio della presidenza del  Congresso  e l'apertura di un dibattito su una modifica costituzionale. Nonostante il numero di morti e feriti, la repressione delle truppe del PNP contro  i manifestanti  è...
Continua a leggere
  87 Visite
  0 Commenti

Fermiamo il selvaggio sfruttamento in Israele dei lavoratori palestinesi, arabi e ebrei di ultima generazione.

palestina
Fermiamo il selvaggio sfruttamento in Israele dei lavoratori palestinesi, arabi e ebrei di ultima generazione.Solidarietà attiva con i prigionieri politici in sciopero della fameUno dei ministri del nuovo Governo di Israele è stato condannato per il sostegno accordato al terrorismo sionista a conferma che l'attuale Esecutivo si poggia su una maggioranza che non fa mistero delle sue posizioni razziste e imperialiste.Poco si sa delle condizioni di vita e di lavoro in Israele, un paese nel quale la forza lavoro araba e palestinese è storicamente sfruttata, con irrisori diritti e tutele. E negli ultimi anni è stata incentivata una nuova immigrazione ebraica...
Continua a leggere
  467 Visite
  0 Commenti

Perù, le proteste si radicalizzano: “che se ne vadano tutti!”

Que-se-vayan-todos-peru

Abbiamo intervistato Raphael Hoetmer, analista politico e membro del Grupo de Trabajo sobre Alternativas al Desarrollo de América Latina y Caribe, sulla complicata situazione in Perù..Come si presenta oggi la situazione nel Paese e quali sono le prospettive per il futuro?La situazione attuale è una sorta di status quo teso; le proteste nella maggior parte del Paese sono rallentate, soprattutto a causa delle vacanze di Natale e Capodanno, che molte organizzazioni considerano un momento inopportuno per avanzare. Allo stesso tempo, l’alto livello di violenza dello Stato ha avuto il suo impatto: ha generato paura e dolore, oltre che indignazione. In alcuni...
Continua a leggere
  383 Visite
  0 Commenti

A processo Antonio Mazzeo. Aveva denunciato la militarizzazione nella scuola primaria

militari-scuola4-1-1
A processo Antonio Mazzeo. Aveva denunciato la militarizzazione nella scuola primariaAntonio Mazzeo, insegnante, giornalista, attivista pacifista e antimilitarista sarà processato per aver stigmatizzato il Sì all’Esercito in una scuola primaria “contro gli assembramenti anti-Covid”. Diffamazione a mezzo stampa. È il reato di cui dovrà rispondere martedì 13 dicembre alle ore 9 nell’udienza dibattimentale davanti al Tribunale di Messina. Il rinvio a giudizio è stato disposto dal Pubblico ministero, dott.ssa Anna Maria Arena. Antonio Mazzeo ha curato nel libro “Umanità a perdere. Sindemia e resistenze” il capitolo “Militarismo e militarizzazione in tempi di pandemia”.  Ad Antonio tutta la nostra solidarietà e complicità“Mazzeo...
Continua a leggere
  501 Visite
  0 Commenti

Dietro al Rave party c'è ben altro

poliz
Il Consiglio dei Ministri, disinteressandosi della vergognosa marcia a Predappio per il 100mo anniversario della Marcia su Roma, ha invece inasprito le pene per il reato di invasione di terreni ed edifici. Ebbene questo reato non si riferisce solo ai rave party ma a reati anche di natura politica come l'occupazione di uno stabile abbandonato da recuperare a fini sociali o per la emergenza abitativa.Siamo in piena continuità con i Pacchetti sicurezza del recente passato che avevano previsto sanzioni e pene pesantissime per reati sociali o sindacali come i picchetti e le occupazioni di casa.Con questo decreto Legge sarà possibile applicare...
Continua a leggere
  749 Visite
  0 Commenti

Pontedera: chi pensa alle periferie?

Pontedera: chi pensa alle periferie?Le periferie italiane fanno notizia solo quando accadono fatti di cronaca; Pontedera non fa eccezione.Alcune settimane fa, dopo una lite in un appartamento popolare un uomo è caduto dal terzo piano, atterrando su una macchina in sosta. L’impatto con la vettura ha probabilmente salvato la vita all’uomo, in seguito ricoverato in gravi condizioni presso l’ospedale di Pisa ma non in pericolo di vita.L’altro protagonista della lite, che si trovava ai domiciliari a causa di due maldestri tentativi di furto in centro città dieci giorni prima dell’accaduto, è stato tratto in arresto e è in attesa di processo.Al...
Continua a leggere
  865 Visite
  0 Commenti

La repressione contro i delegati della logistica da parte del Governo Draghi richiede una pronta mobilitazione unitaria.

repressione
Non è la prima volta che la repressione colpisce i lavoratori della logistica, centinaia di denunce e condanne, decine di arresti e la morte di due delegati sindacali nel corso di due picchetti ai cancelli durante gli scioperi. Il settore più conflittuale del mondo del lavoro ha pagato un costo elevatissimo in termini repressivi dopo avere conquistato condizioni lavorative e salariali dignitose. La logistica è nevralgica per gli interessi aziendali e questo spiega il senso della norma da poco introdotta alla chetichella nel decreto PNRR 2 che modifica il Codice civile al fine di eliminare nel comparto della logistica la responsabilità del committente quando...
Continua a leggere
  1390 Visite
  0 Commenti

La carcerizzazione come soluzione dei problemi sociali negli Usa. Confronti.

carcere-b

La carcerizzazione come soluzione dei problemi socialiPopolazione carceraria per Stato 2022Gli Stati Uniti hanno il più alto tasso di carcerazione al mondo. Questo nonostante il tasso di incarcerazione nazionale sia ai minimi degli ultimi 20 anni. Circa il 25% della popolazione carceraria totale del mondo si trova negli Stati Uniti, che detengono circa 2,19 milioni di prigionieri nel 2019 (1,38 milioni nelle carceri federali e statali, 745.200 nelle carceri). La carcerazione di massa negli Stati Uniti ha portato a diversi problemi. Tra queste ci sono le carceri sovraffollate, che comportano un aumento dei rischi per la salute e una diminuzione del...
Continua a leggere
  1130 Visite
  0 Commenti

Ecuador: 14° giorno di sciopero generale (paro general). La lotta continua!

ecuadorrb

Conaie ratifica la prosecuzione dello sciopero in Ecuador fino a quando le sue richieste non saranno soddisfatteInizio moduloQuesta domenica, il presidente della Conferenza nazionale delle nazionalità indigene (Conaie), Leonidas Iza, ha confermato che il paro general (lo sciopero generale) continuerà.In Ecuador continuano le proteste del movimento popolare contro il governo di Guillermo Lasso, quando questa domenica ricorre il suo 14° giorno di sciopero, mentre l'Assemblea nazionale si prepara a riprendere la sessione per studiare la rimozione del presidente.Questa domenica, il presidente della Conferenza nazionale delle nazionalità indigene (Conaie) dell'Ecuador, Leonidas Iza, ha confermato che lo sciopero generale a tempo indeterminato e...
Continua a leggere
  1324 Visite
  0 Commenti

Cosa farai da grande? Sulla profilazione precoce.

giovanee
Cosa farai da grande? Sulla profilazione precoce.Renata Puleo19 Aprile 2022Nella società della conoscenza, alimentata di continuo dai soggetti usati, riciclati, riformati mediante la formazione/valutazione per tutta la vita, si suppone che ci sia bisogno di profilare e orientare le persone dall’inizio, perfino i ragazzini, come ha raccontato qui una mamma indignata di Genova – in modo che siano pronte per il lavoro. La profilazione precoce, mediante l’osservazione e la valutazione dei comportamenti infantili e giovanili, serializzata in algoritmi, elabora e stabilizza il modello, fornendolo come altamente previsionale. Dei profili giovanili e adulti, in formazione e stabilizzati, fanno uso i media, i...
Continua a leggere
  1583 Visite
  0 Commenti

Fenomeno covid. Logiche occulte di biopotere per la ripresa economica. Di Mariano Dimonte

corona-B
Ospitiamo questo contributo di analisi del dottor Dimonte, che ringraziamo,  sugli effetti nei rapporti di potere della gestione governativa del fenomeno covid. FENOMENO COVID.LOGICHE OCCULTE DI BIOPOTERE PER LA RIPRESA ECONOMICAMariano DIMONTEMedico, SociologoSpecialista in Radiodiagnostica, Specialista in Medicina NucleareServizio di Radiologia, Ospedale Civile di ScorranoASL Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. teoria sociologica critica, il pensiero marxiano e persino il motto della Royal Society inglese "nullius in verba" invitano a "non fidarsi delle parole di nessuno", cioè che nulla è come appare e non bisogna credere a tutto ciò che chi governa ci dice.Ciò in sostanza significa che le narrazioni ufficiali vanno studiate con scetticismo e...
Continua a leggere
  1341 Visite
  0 Commenti

Condivisione e solidarietà alle lotte studentesche

studenti
La Redazione di Lotta Continua esprime condivisione e solidarietà agli studenti e alle studentesse che in questi giorni lottano contro le diverse storture della scuola italiana.Le occupazioni in corso, e quelle dei mesi scorsi, sono la risposta all’impoverimento della scuola pubblica che procede da anni passando da una riforma all’altra. Queste riforme si sono mosse con l’obiettivo di creare scuole di serie A (i licei), scuole di serie B (i diversi tipi di ex istituti tecnici), scuole di serie C (i professionali). Gli studenti e le studentesse sono ormai considerati merce da produrre e da destinare al mercato del lavoro. La...
Continua a leggere
  1574 Visite
  0 Commenti

Sabato 12 febbraio manifestiamo per la libertà di Öcalan

ocalan
Sabato 12 febbraio manifestiamo per la libertà di ÖcalanDa 23 anni Abdullah Öcalan è stato imprigionato a seguito della cospirazione internazionale del 15 febbraio 1999. Per oltre dieci anni è stato l’unico prigioniero nell’isola fortezza di Imrali. Nonostante le condizioni indescrivibili del suo isolamento non ha mai smesso di sperare in una soluzione pacifica ai conflitti in Medio Oriente. Per diversi anni Öcalan è riuscito a negoziare con il governo turco per raggiungere questo obiettivo. La stragrande maggioranza della popolazione curda vede Abdullah Öcalan come proprio rappresentante, e ciò è stato confermato dalla raccolta di firme di oltre 3,5 milioni di curdi...
Continua a leggere
  1180 Visite
  0 Commenti

Si illudono di tornare come prima

covidd
Si illudono di tornare come primaGuido Viale (dal suo blog)È ormai un’armata Brancaleone quella che dovrebbe traghettarci nella transizione ecologica. Il Governo Draghi? Forse è il peggiore di tutti quelli che l’hanno preceduto, se non altro perché di fronte alle aspettative che ne hanno promosso e accompagnato il varo, il tonfo è ancora più evidente. Come se a due anni dallo scoppio della pandemia che Draghi era stato chiamato a combattere – e ad attenuarne le conseguenze – non si fosse ancora capito che essa è destinata a durare a lungo, forse per sempre, anche se con alti e bassi dovuti...
Continua a leggere
  1454 Visite
  0 Commenti

Ultras e antagonisti …per la Questura i veri delinquenti

Calcaree
Ultras e antagonisti …per la Questura i veri delinquenti Di Francesco CirilloLa Questura e la digos cosentina, immaginiamo siano amanti di Philip K.Dick (figuriamoci se lo capirebbero !) e di quel meraviglioso racconto trasformato in film , come Minority report. Ebbene nel racconto, P.K.Dick ci parla di una società futura, dove la polizia tramite un lettore ottico posizionato sugli occhi dei cittadini, riesca a capire se questo cittadino stia per commettere un delitto e lo arresta immediatamente senza alcun processo e prima che il presunto reato venga commesso. In effetti è quanto sta avvenendo a Cosenza, grazie ad una Digos, sempre...
Continua a leggere
  1919 Visite
  0 Commenti

Noi siamo quelle coperte

casa
NOI SIAMO QUELLE COPERTE.Movimento di lotta per la casa (Firenze)(riflessione identitaria, dopo lo scandaloso sgombero del 6 Gennaio).Da sempre il Movimento si identifica in quelle coperte, lasciate da qualcuno che stanotte ha dormito su quella gradinata. La nostra comunità è quella che fa cambiare strada alle persone, che fa schifare i "cittadini per bene", che indigna gli amanti del decoro, che fa scansare chi ti chiede due spiccioli. La nostra comunità sono gli invisibili, che senza troppo fastidio cercano un posto dove dormire. Le nostre radici sono li, ma i rami salgono in alto, a cercare il sole. Dal nulla, diamo...
Continua a leggere
  1567 Visite
  0 Commenti

Pensieri natalizi privi di distr/azioni. Cosenza: Prove di r/esistenza Di Francesco Cirillo

cosenza-B
Pensieri natalizi privi di distr/azioniCosenza: Prove di r/esistenzaDi Francesco CirilloLa Digos di Cosenza non è nuova a queste cose. Parlo dei provvedimenti restrittivi messi in atto dalla Questura cosentina dietro sollecitazione della Digos contro tre giovani militanti antagonisti, Jessica, Francesco e Simone.  In effetti, la Digos, nelle sue varie (a)variazioni, ci prova sempre contro la resistenza estenuante di un gruppo compatto di militanti antagonisti che da decenni tengono viva la scena sociale di Cosenza contro una città succube da potentati, famiglie, massoni, costruttori e delinquenti di vario genere, mai nel mirino né della Questura né della magistratura. Basta leggersi il rapporto...
Continua a leggere
  1879 Visite
  0 Commenti

L’acutizzarsi della crisi del capitalismo e il virus che ha devastato la “sinistra antagonista”*

corona-B
Pubblichiamo questa articolata riflessione di Paolo Barrucci, sociologo dell'Università di Pisa, sullo "Stato di emergenza permanente" in relazione alla pandemia da coronavirus e sulle reazioni della "sinistra antagonista".L’acutizzarsi della crisi del capitalismoe il virus che ha devastato la “sinistra antagonista”**Quanto segue rappresenta una riflessione in progress con la quale si tenta di formulare alcune possibili ipotesi interpretative della transizione in atto nella gestione della crisi capitalistica e nelle forme del dominio. Pur con uno stile necessariamente assertorio dato lo spazio limitato che un articolo impone, per la argomentazione si rimanda i lettori alla lettura dei testi suggeriti nelle note a piè...
Continua a leggere
  5308 Visite
  1 Commento

Caso Assange: l’occidente sprofonda in una tirannide liberticida

assange
Caso Assange: l’occidente sprofonda in una tirannide liberticida‘’In questo momento essere intelligenti e informati è un danno per la felicità perché le cose sono di merda e più capisci più è difficile essere felici.’’ Caitlin JohnstoneLa possibile condanna all’estradizione del fondatore di Wikileaks, Julian Assange, è il governo degli Stati Uniti d’America che (come ha spiegato la giornalista Caitlin Johnstone) difende il suo diritto di mentire. Qual è la differenza fra USA, Israele, Gran Bretagna e l’Arabia Saudita? Ha ragione la Johnstone, semplicemente ‘’la velocità’’ delle esecuzioni.In concomitanza alla sentenza che riconosce il diritto del governo ‘’dem’’ nord-americano (appoggiato dalla lobby...
Continua a leggere
  1820 Visite
  0 Commenti

Vetriolo. La giustizia asimmetrica del governo e dello Stato. Comunicato Associazione culturale "Casa Rossa"

repressione-1-2
VETRIOLO. LA GIUSTIZIA ASIMMETRICA DEL GOVERNO DELLO STATO E IL NULLA DI UNA INIZIATIVA GIUDIZIARIA CHE UTILIZZA IL REATO DI OPINIONE COME MISURA PREVENTIVA Abbiamo letto tutto il faldone che ha accompagnato i provvedimenti restrittivi contro i redattori di Vetriolo, per comprendere appieno quella frase di precisazione sfuggita o necessitata nella conferenza stampa che giustificava l’operazione di polizia: “non vogliamo reprimere le idee”, perché alla luce delle carte giudiziarie di questo si tratta a nostro parere. Non c’è niente, neanche un solo reato specifico al punto che il GIP scrive: “sebbene il fenomeno dell’insurrezionalismo in cui si muovono esprima un’indubbia pericolosità,...
Continua a leggere
  1800 Visite
  0 Commenti

Notifiche nuovi articoli

Contatti

Per contatti, collaborazioni, diffusione, abbonamenti, sottoscrizioni e tutto quanto possa essere utile alla crescita di questo foglio di lotta, scrivete alla

Redazione

Copyright

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 7-3-2001.

Lotta Continua

is licensed under a
Creative Commons Attribution - NonCommercial - NoDerivatives 4.0 International license.

Licenza Creative Commons

© 2018 Redazione di Lotta Continua. All Rights Reserved.
Sghing - Messaggio di sistema