Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordami

«Il comunismo per noi non è uno stato di cose che debba essere instaurato, un ideale al quale la realtà dovrà conformarsi. Chiamiamo comunismo il movimento reale che abolisce lo stato di cose presente. Le condizioni di questo movimento risultano dal presupposto ora esistente»

(K. Marx)

×

Errore

Table 'lottacontinua.#__easyblog_category_acl_item' doesn't exist

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://lotta-continua.it/

Astensionismo economico?

astensione-1078x516-2---collegamento

Un articolo pubblicato sul portale La Voce.info (L'astensionismo ha radici economiche - Lavoce.info) attribuisce l'astensionismo , arrivato al massimo livello dal Dopoguerra ad oggi (l'affluenza alle ultime politiche è del 63,9 %) quando solo nel 1983 i votanti superavano l''88 % ) a ragioni economiche.

Molti ricorderanno che tra i leitmotive più gettonati a mo' di giustificazione delle riforme elettorali, con la cancellazione del sistema proporzionale, c'era la governabilità e il protagonismo dei cittadini.

Il numero degli astensionisti è aumentato invece con la fine del sistema proporzionale e il mancato superamento del 3% taglia fuori dalla rappresentanza parlamentare milioni di italiani che danno il voto alle liste escluse.

Non è quindi errato dire che mancando in soffitta il proporzionale a rimetterci siano state democrazia e rappresentanza ma tuttavia la causa dell'astensionismo ha cause più profonde a partire dalla ridotta rappresentatività dei partiti.

Chiunque vinca un'elezione, se consideriamo non votanti, esclusi dal Parlamento e opposizioni, pur dirsi veramente maggioranza nel paese?

Dal 2018 ad oggi, in soli 4 anni, gli astensionisti sono aumentati di 9 punti in percentuale, a non andare alle urne sono stati in molti, delusi dai partiti e probabilmente lontani dall'idea che qualche coalizione possa rappresentarli.

Astensionismo causato dalla fine delle ideologie e dalla crisi economica o anche il risultato di una sfiducia crescente nel sistema politico, nel modello elettorale e nella sudditanza di quasi tutti i partiti alle logiche dell'austerità?

Con l'adesione alla Ue il tasso di assenteismo elettorale è aumentato, la perdita di sovranità economica e politica è tra le cause del fenomeno ovviamente sottovalutato da chi ha fatto carte false per favorire controriforme politiche e istituzionali all'insegna dei dettami di Maastricht.

Poi ci sono anche altre considerazioni, analizzate nell'articolo sopra menzionato, che collegano astensionismo a bassi redditi e non solo in Italia ma in ogni altri paesi europei.

I proletari, con redditi bassi o bassissimi, hanno manifestato attraverso l'astensione la loro sfiducia crescente verso il sistema politico, la condizione sociale ed economica delle famiglie meriterebbe maggiore attenzione da parte di tutti (magari a partire dai dati Istat:Indagine multiscopo sulle famiglie: aspetti della vita quotidiana - parte generale (istat.it)

Questa sfiducia non determina automaticamente movimenti di protesta e di lotta ma la disaffezione e il non voto sono, se vogliamo, espressione pur passiva di dissenso e malessere diffuso.

La mancata rappresentatività dei ceti popolari (buona parte dei quali ha votato Movimento 5 Stelle e Fratelli d’Italia) rappresenta un punto di partenza per chiunque voglia organizzare un’opposizione sociale, sindacale e politica nel paese.

A cura della redazione pisana di Lotta Continua

Da: https://delegati-lavoratori-indipendenti-pisa.blogspot.com

I tifosi del nucleare
Da un governo di estrema destra cosa potevamo aspe...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Giovedì, 02 Febbraio 2023

Immagine Captcha

Notifiche nuovi articoli

Contatti

Per contatti, collaborazioni, diffusione, abbonamenti, sottoscrizioni e tutto quanto possa essere utile alla crescita di questo foglio di lotta, scrivete alla

Redazione

Copyright

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 7-3-2001.

Lotta Continua

is licensed under a
Creative Commons Attribution - NonCommercial - NoDerivatives 4.0 International license.

Licenza Creative Commons

© 2018 Redazione di Lotta Continua. All Rights Reserved.
Sghing - Messaggio di sistema