Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordami

«Il comunismo per noi non è uno stato di cose che debba essere instaurato, un ideale al quale la realtà dovrà conformarsi. Chiamiamo comunismo il movimento reale che abolisce lo stato di cose presente. Le condizioni di questo movimento risultano dal presupposto ora esistente»

(K. Marx)

×

Errore

Table 'lottacontinua.#__easyblog_category_acl_item' doesn't exist

Buon 2019 a chi confligge con il Capitale!

prendiamoci-la-cit
L'anno che verrà è ricco di incognite e ogni mattina, al nostro risveglio, siamo assaliti da rabbia e rassegnazione. Per noi il nuovo giorno non è un Capodanno in attesa del socialismo nel quale in pochi ormai credono. Quel socialismo fatto di retorica e ideologia, ma incapace di cambiare lo stato delle cose presenti non ci è mai piaciuto. L'ideologia consolatoria non serve alla classe.Da anni ci siamo fermati, postiamo sui social network immagini di un tempo per sopperire alla odierna impotenza. Nel 2019 vogliamo tornare a fare i conti con noi stessi, con i nostri errori e difetti, ma per...
Continua a leggere
  2172 Visite
  0 Commenti

Il governo gialloverde annuncia un 2019 di sgomberi

Schermata-2015-11-13-alle-13.32.53-e1451260562217
Pubblicata la circolare del Ministero sugli sgomberi immediati per gli immobili occupati. Il tempo massimo per sgomberare è fissato a 15 mesi, diciamo massimo perché l'obiettivo è assai più ambizioso. La circolare dell’Interno del 18 dicembre parte dalla immediata attuazione di alcune norme contenute nel decreto sicurezza (Dl 113/2018, ora legge 132/2018), sviluppa quanto già anticipato in un'altra circolare, quella del 1 Settembre, che dava indicazioni alle Prefetture di operare in sinergia con gli enti locali e le forze dell'ordine, per censire gli immobili occupatiDopo il censimento e l'approvazione del Pacchetto Sicurezza i tempi diventano sempre più stretti. Cosa avverrà allora nei prossimi mesi?La Magistratura si...
Continua a leggere
  1385 Visite
  0 Commenti

Non siamo auto(no)mi, serve un "decreto rider"

65aecc16-1308-11e7-b0c1-37e417ee6c76
STANCHI DI ASPETTARE IL GOVERNO E L’ESITO DI UN TAVOLO ORMAI ROTTO, CHIEDIAMO CHE SI PASSI DALLE PROMESSE AI FATTI.RENDIAMO PUBBLICA PER QUESTO LA NOSTRA PROPOSTA DI LEGGE SULLA GIG ECONOMY E IL MONDO DELLE PIATTAFORME DIGITALI.Siamo partiti dalla bozza della "clausola rider" contenuta nel "decreto dignità" (congelata, scorporata e successivamente posata nel cassetto dei sogni infranti del Ministro Luigi Di Maio tra il reddito di cittadinanza, il no alla Tap e il 2,4% della Legge di Stabilità) e ne abbiamo redatta un'altra aggiornata, applicabile e soprattutto utile a tutte/i.Dal primo articolato, dichiarato incostituzionale per un vizio di forma, noi fattorini...
Continua a leggere
  1709 Visite
  0 Commenti

Giambellino: attacco alle periferie e alle avanguardie che lottano

comitato-lorenteggio-giambellino-2

Questa mattina all’alba ingenti forze dell’ordine hanno attaccato il quartiere sgomberato 9 appartamenti e la base di solidarietà popolare, sede del Comitato Abitanti Giambellino Lorenteggio arrestando 9 compagni con l’accusa di associazione a delinquere.Ora noi crediamo che: Ministro, Gip, Pm, Forze Dell’ordine, Aler, MM, Comune, Regione e Pennivendoli variIn merito a questo, è corretto che voi siate identificati con chiarezza come nemici di una parte degli abitanti di questo quartiere, nemici della classe più bisognosa, nemici del proletariato, voi i vostri metodi e i vostri loschi obbiettivi siete IL PROBLEMA dei quartieri popolari.Nessuno di lor signori, vive nei nostri quartieri è...
Continua a leggere
  1794 Visite
  0 Commenti

1 Novembre 1969 esce il primo numero di Lotta Continua

1-1-a-marx-lc---collegamento-B

Il primo numero di “Lotta Continua” esce a Milano il 1° novembre 1969; 12 pagine a rotocalco, molte foto, fumetti di Giancarlo Buonfino; tiratura: 65.000 copie diffuse con la “vendita militante”. Direttore responsabile è Piergiorgio Bellocchio.“L’idea di questo giornale – è scritto nella presentazione – è quella di trovare i nessi per saldare le lotte operaie con quelle degli studenti, dei tecnici, dei proletari più in generale, in una prospettiva rivoluzionaria”. Il punto di riferimento è la lotta autonoma della Fiat, l’obiettivo è quello di creare “uno strumento di intervento generale nella lotta di classe, che rappresenti un elemento di continuità...
Continua a leggere
  3286 Visite
  0 Commenti

Notifiche nuovi articoli

Contatti

Per contatti, collaborazioni, diffusione, abbonamenti, sottoscrizioni e tutto quanto possa essere utile alla crescita di questo foglio di lotta, scrivete alla

Redazione

Copyright

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 7-3-2001.

Lotta Continua

is licensed under a
Creative Commons Attribution - NonCommercial - NoDerivatives 4.0 International license.

Licenza Creative Commons

© 2018 Redazione di Lotta Continua. All Rights Reserved.
Sghing - Messaggio di sistema