Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordami

«Il comunismo per noi non è uno stato di cose che debba essere instaurato, un ideale al quale la realtà dovrà conformarsi. Chiamiamo comunismo il movimento reale che abolisce lo stato di cose presente. Le condizioni di questo movimento risultano dal presupposto ora esistente»

(K. Marx)

×

Errore

Table 'lottacontinua.#__easyblog_category_acl_item' doesn't exist

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://lotta-continua.it/

La carcerizzazione come soluzione dei problemi sociali negli Usa. Confronti.

carcere-b

La carcerizzazione come soluzione dei problemi sociali



Popolazione carceraria per Stato 2022

Gli Stati Uniti hanno il più alto tasso di carcerazione al mondo. Questo nonostante il tasso di incarcerazione nazionale sia ai minimi degli ultimi 20 anni. Circa il 25% della popolazione carceraria totale del mondo si trova negli Stati Uniti, che detengono circa 2,19 milioni di prigionieri nel 2019 (1,38 milioni nelle carceri federali e statali, 745.200 nelle carceri). La carcerazione di massa negli Stati Uniti ha portato a diversi problemi. Tra queste ci sono le carceri sovraffollate, che comportano un aumento dei rischi per la salute e una diminuzione del benessere psicologico.

Inoltre, il numero crescente di prigionieri mette a dura prova i bilanci statali. Le carceri statali spendono fino a $ 69.355 per detenuto (il costo medio di un detenuto a New York ). Le carceri controllano e amministrano tutti gli aspetti della vita dei detenuti, risultando in una lunga lista di costose necessità. I costi includono cibo, attività ricreative, opportunità educative, sicurezza adeguata, costi di utilità, manutenzione delle infrastrutture e assistenza sanitaria.

La carcerazione di massa negli Stati Uniti è una questione di diritti civili. Molti sostengono che l'incarcerazione disumanizzi i poveri e le minoranze, danneggiando le comunità già emarginate e non aumenti la sicurezza pubblica. Inoltre, alti tassi di recidiva mostrano che l'incarcerazione è inefficace e dannosa per i trasgressori, le loro famiglie, le vittime e le forze dell'ordine se un delinquente passa il tempo senza un'adeguata consulenza e assimilazione nella propria comunità. Molti prigionieri hanno difficoltà a ristabilire relazioni, trovare lavoro e stare lontani dalle attività criminali dopo essere stati rilasciati.

Gli Stati Uniti hanno circa 437 prigionieri ogni 100.000 persone alla fine del 2019, un calo del 2,6% rispetto al 2018. Nel 2018, il tasso di reclusione dei maschi neri era 5,8 volte maggiore di quello dei maschi bianchi e il tasso di reclusione dei neri le femmine era 1,8 volte maggiore di quella delle femmine bianche. Il New Hampshire , il Vermont , il Minnesota , il Rhode Island , il Maine e il Massachusetts hanno i tassi di carcerazione più bassi, inferiori a 200 ogni 100.000 persone.

I dieci stati con la popolazione carceraria più alta del paese sono Texas (154.749), California (122.417), Florida (96.009), Georgia (54.113), Ohio (50.338), Pennsylvania (45.485), New York (43.439), Arizona ( 40.951), Illinois (38.259) e Michigan (38.053). In termini di tasso di reclusione per 100.000 persone, Louisiana , Oklahoma e Mississippi hanno i tassi più alti, rispettivamente 680, 639 e 636.

Ecco i 10 stati con i tassi di detenzione più alti:

  1. Louisiana (684 per 100k)
  2. Mississippi (639 per 100k)
  3. Oklahoma (632 per 100k)
  4. Arkansas (582 per 100k)
  5. Arizona (536 per 100k)
  6. Kentucky (514 per 100k)
  7. Texas (513 per 100k)
  8. Georgia (495 per 100k)
  9. Idaho (452 ​​per 100k)
  10. Florida (433 per 100k)

Tassi di detenzione per Paese 2022

L'incarcerazione è lo stato di reclusione in prigione, tipicamente come punizione per un crimine. Ogni paese del mondo ha un sistema carcerario di qualche tipo, anche se l'esatta natura di quel sistema, così come il numero di prigionieri incarcerati al suo interno, varia enormemente da paese a paese. Gli Stati Uniti guidano il mondo per numero totale di persone incarcerate, con oltre 2 milioni di prigionieri a livello nazionale (secondo i dati diffusi nell'ottobre 2021 daBrief sulla prigione mondiale ). Questo numero equivale a circa il 25% della popolazione carceraria totale del mondo e porta a un tasso di incarcerazione di 629 persone ogni 100.000, il tasso più alto al mondo. La popolazione carceraria in ogni stato degli Stati Uniti varia da uno all'altro, con i tassi più alti in Louisiana e Oklahoma . Complessivamente, il tasso di incarcerazione negli Stati Uniti è salito alle stelle nell'ultimo decennio: la popolazione carceraria era di appena 200.000 nel 1972, meno di un decimo del totale di oggi. Tuttavia, il tasso attuale è il più basso degli ultimi 20 anni.

I primi 10 paesi con il maggior numero di persone in carcere

  1. Stati Uniti — 2.068.800
  2. Cina — 1.690.000
  3. Brasile — 811.707
  4. India — 478.600
  5. Russia — 471.490
  6. Thailandia — 309.282
  7. Turchia — 291.198
  8. Indonesia — 266.259
  9. Messico — 220.866
  10. Iran — 189.000

I primi 10 paesi con il più alto tasso di carcerazione

  1. Stati Uniti — 629
  2. Ruanda — 580
  3. Turkmenistan — 576
  4. El Salvador — 564
  5. Cuba — 510
  6. Palau — 478
  7. Isole Vergini britanniche (territorio del Regno Unito) — 477
  8. Thailandia — 445
  9. Panamá — 423
  10. Saint Kitts e Nevis — 423

Sfide sollevate da alti tassi di incarcerazione

La carcerazione di massa negli Stati Uniti è una questione di diritti civili. Organizzazioni come la Prison Policy Initiative sostengono che l'incarcerazione disumanizza i poveri e le minoranze, danneggia le comunità già emarginate e spesso incarcera le persone per reati su piccola scala come il possesso di marijuana in paesi in cui l'erba è illegale . Inoltre, esistono prove che un alto tasso di incarcerazione non aumenta effettivamente la sicurezza pubblica, una posizione spesso convalidata dai dati sul tasso di criminalità per paese , sui tassi di omicidio , sulle statistiche sugli stupri e sulla violenza armata per paese . Né, del resto, la pena capitale, comunemente nota come pena di morte .

L'incarcerazione di massa può anche portare a diversi problemi logistici, tra cui il sovraffollamento carcerario, che aumenta i rischi per la salute e diminuisce il benessere psicologico delle persone all'interno. In tutto il mondo, molti paesi hanno tassi di occupazione carceraria che superano il 100% della capacità del loro sistema carcerario. Keniail livello di occupazione della prigione è attualmente del 284%. Inoltre, l'enorme numero di carceri e prigionieri mette a dura prova i bilanci statali. I costi carcerari includono sicurezza adeguata, cibo, opportunità ricreative e educative, manutenzione delle infrastrutture, costi di utilità per le strutture, assistenza sanitaria per i detenuti e (in carceri migliori) programmi per formare e riabilitare i detenuti in modo che abbiano meno probabilità di tornare in prigione nel futuro. La spesa per le carceri statali varia notevolmente e può arrivare fino a $ 69.355 per detenuto all'anno (il costo medio di un detenuto a New York ).

Da: worldpopulationreview-com

Nel 2014 c'erano circa 2,2 milioni di persone incarcerate nelle carceri statali o federali e nelle carceri locali, e altri 4,7 milioni di individui sotto la supervisione della comunità (cioè in libertà vigilata o in libertà condizionata). le prigioni americane sono occupate prevalentemente da neri e, in secondo luogo, da latini. Si stima che circa 3 673 100 (56%) dei 6,6 milioni di adulti negli Stati Uniti che comprendevano la popolazione correzionale nel 2016 erano in libertà vigilata, il che significa che erano stati condannati per un reato e stavano scontando una pena nella comunità piuttosto che in un penitenziario facilità. Più americani sono in libertà vigilata di tutte le altre forme di supervisione correzionale messe insieme; nel 2016, circa 1 adulto su 70 negli Stati Uniti era in libertà vigilata in un dato giorno. Si prevede che questa popolazione cresca con gli attuali sforzi di riforma della giustizia penale per espandere i programmi di diversione che consentono alle persone di scontare condanne nelle loro comunità ed evitare la carcerazione.

 

Riscaldamento globale e future pandemie.
La voce del padrone

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Sabato, 20 Agosto 2022

Immagine Captcha

Notifiche nuovi articoli

Contatti

Per contatti, collaborazioni, diffusione, abbonamenti, sottoscrizioni e tutto quanto possa essere utile alla crescita di questo foglio di lotta, scrivete alla

Redazione

Copyright

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 7-3-2001.

Lotta Continua

is licensed under a
Creative Commons Attribution - NonCommercial - NoDerivatives 4.0 International license.

Licenza Creative Commons

© 2018 Redazione di Lotta Continua. All Rights Reserved.
Sghing - Messaggio di sistema