Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordami

«Il comunismo per noi non è uno stato di cose che debba essere instaurato, un ideale al quale la realtà dovrà conformarsi. Chiamiamo comunismo il movimento reale che abolisce lo stato di cose presente. Le condizioni di questo movimento risultano dal presupposto ora esistente»

(K. Marx)

×

Errore

Table 'lottacontinua.#__easyblog_category_acl_item' doesn't exist

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://lotta-continua.it/

La smemorata Meloni tra revisionismo e amnesie contemporanee

fosse

La smemorata Meloni tra revisionismo e amnesie contemporanee

Giorno dopo giorno la vera anima della destra esce fuori, dai Martiri delle Fosse Ardeatine prelevati dal carcere romano ove erano rinchiusi come antifascisti e trucidati dai nazifascisti fino al reato di Tortura dei nostri giorni e alle madri in carcere con i loro figli.

In realtà nulla di nuovo perché questo Esecutivo si muove nell'alveo del securitarismo e di uno strisciante revisionismo storico e politico.

Far passare i martiri delle Fosse Ardeatine come italiani è una operazione revisionista che lancia un messaggio molto chiaro: basta con i retaggi del passato, rileggiamo la storia con la lente della italianità e così costruiamo un paese pacificato sulla ignoranza e sulla manipolazione della memoria stessa

Mentre tanti italiani erano uccisi perché antifascisti, altri erano invece a combattere a fianco dei nazisti e se questi ultimi avessero vinto oggi non esisterebbe la nostra debole democrazia.

Ma il revisionismo storico si accompagna da sempre a incursioni nella attualità, non sono casuali due proposte degli ultimi giorni, il ritiro di una Legge già scritta e pronta per essere votata che prevedeva il trasferimento delle madri detenute in strutture non carcerarie per far crescere i loro figli fuori dalle sbarre, un provvedimento di umanità simile a tanti altri in Europa.

Il centro destra, sempre in nome del securitarismo, vuole che madri e figli restino in carcere, un esempio esplicativo della pedagogia e della umanità di questo Governo

Ancor più grave è la volontà di porre fine al Reato di Tortura per disinnescare decine di cause giudiziarie che vedono imputati operatori di polizia penitenziaria ed esponenti delle Forze dell'Ordine.

Anche in questo caso, un lungo iter per approvare una legge, anche questa europea, che condanna e persegue reati e abusi commessi nelle istituzioni totali, nelle caserme e in carcere.

Ci pare del tutto evidente che la natura autoritaria (definirlo è fascista è offensivo?) di questo Esecutivo si palesi giorno dopo giorno e dal revisionismo storico alla quotidianità ci sono fatti eloquenti che meritano non solo indignazione ma un risveglio generale delle nostre coscienze assopite

La Redazione di Lotta Continua

 

"Lottare per le idee". Il percorso culturale di Ro...
La riforma del fisco del Governo Meloni, introduce...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Sabato, 25 Maggio 2024

Immagine Captcha

Notifiche nuovi articoli

Contatti

Per contatti, collaborazioni, diffusione, abbonamenti, sottoscrizioni e tutto quanto possa essere utile alla crescita di questo foglio di lotta, scrivete alla

Redazione

Copyright

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 7-3-2001.

Lotta Continua

is licensed under a
Creative Commons Attribution - NonCommercial - NoDerivatives 4.0 International license.

Licenza Creative Commons

© 2018 Redazione di Lotta Continua. All Rights Reserved.
Sghing - Messaggio di sistema