Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordami

«Il comunismo per noi non è uno stato di cose che debba essere instaurato, un ideale al quale la realtà dovrà conformarsi. Chiamiamo comunismo il movimento reale che abolisce lo stato di cose presente. Le condizioni di questo movimento risultano dal presupposto ora esistente»

(K. Marx)

A chi giova l'abbattimento dei contributi Inail?

trabattelli-inail-impresa8108
Il taglio delle tariffe Inail è tra le misure del Governo, dicono indispensabile per abbassare il costo del lavoro inserendo a tal proposito una norma nella manovra di bilancio. È evidente che questa decisione abbia delle ripercussioni sulle casse Statali, i nuovi tariffari più bassi per le imprese costeranno all'anno circa 1,7 miliardi. L'ennesimo regalo alle imprese o una misura indispensabile per la ripresa del paese e al fine di favorire l'occupazione? Noi pensiamo che si tratti dell'ennesimo cedimento alle imprese che del resto l'abbattimento dei costi Inail lo avevano chiesto giorni fa al tavolo delle Piccole e medie aziende convocato dal...
Continua a leggere
  84 Visite
  0 Commenti

Il frutto delle diseguaglianze: considerazioni dell’ultimo rapporto Censis.

people-850097_960_720
“Un'Italia sempre più disgregata, impaurita, incattivita, impoverita, e anagraficamente vecchia. Il 52° Rapporto Censis parla di "sovranismo psichico" e delinea il ritratto di un Paese in declino, in cerca di sicurezze che non trova, sempre più diviso tra un Sud che si spopola e un Centro-Nord che fa sempre più fatica a mantenere le promesse in materia di lavoro, stabilità, crescita, soprattutto futuro. "Il processo strutturale chiave dell'attuale situazione è l'assenza di prospettive di crescita, individuali e collettive", sintetizza il Censis”. Quale risposta, quale spiegazione? Si può accennare a un avvio di riflessione senza ritornare su di una –pur necessaria...
Continua a leggere
  219 Visite
  0 Commenti

Chi è cagion del proprio male pianga sé stesso. A proposito dell'ultima indagine di Federmeccanica

foto_preassiseconfindustria_unindustria_24112017203
Il Pil italiano è stagnante, il paese va al rallentatore, da inizio anno ad oggi la progressiva perdita di competitività. Ha quindi ragione Confindustria a bocciare la manovra economica del Governo Conte con accenni simili a quelli del Pd? La risposta è negativa perché i conti economici di oggi sono anche conseguenza dei mesi scorsi e se leggiamo con attenzione i giornali dei padroni capiamo che un colpevole l'hanno trovato: il decreto dignità la cui colpa è non avere lasciato alle imprese piena libertà di assumere con contratti a tempo determinato. Oggi leggiamo su Il sole 24 Ore che "il...
Continua a leggere
  305 Visite
  0 Commenti

I vortici elettrizzanti di Ennio Calabria

catania-foto
I VORTICI ELETTRIZZANTI DI ENNIO CALABRIA Scrivere di Ennio Calabria è un privilegio. Mi è capitato altre volte ma oggi lo voglio fare in modo diverso. Vorrei trasmettere, cioè, non un’idea o un insieme di idee su di lui e sulla sua ricerca pittorica ma piuttosto il senso fisico di una necessità: come mangiare, bere, respirare. Parlo della necessità, anzi dell’urgenza di non perdere la grande retrospettiva ottimamente curata da Gabriele Simongini e allestita, come meglio non si poteva, con il contributo prezioso di Rita Pedonesi, che, fino al 12 gennaio, sarà visitabile al Museo di Palazzo Cipolla di Via...
Continua a leggere
Tag:
  131 Visite
  0 Commenti

Le parole rubate. Contro-dizionario per la sinistra

parole-rubate
di Roberto Gramiccia e Simone Oggionni Prefazione di Alberto Olivetti Mimesis edizioni, 2018   Chiarire le nozioni, screditare le parole intrinsecamente vuote, definire l’uso delle altre attraverso analisi precise, ecco un lavoro che potrebbe preservare delle vite umane. (S. Weil, 1937)  All’inizio del nuovo secolo, nel corso del video-documentario “In viaggio con Vittorio Foa”, a cura di Paolo Medioli, l’ormai anziano ex azionista poneva la questione nascente dell’“irrilevanza della parola”: di una parola, cioè, destituita da qualsivoglia univocità e conseguente obbligo di osservanza. Una parola “liquida”, diremmo oggi, che non designa più i confini stessi della “cosa” rendendosi intercambiabile ad...
Continua a leggere
  308 Visite
  0 Commenti

Le biblioteche sono come i granai.... ma la Giunta Conti la pensa diversamente

biblio
Yourcenar considerava le biblioteche utili alla pari dei granai, non si vive del resto di solo pane, anni fa qualcuno sostenne anche he la cultura è un lusso di cui nessuno può fare a meno. La recente riorganizzazione della macchina comunale, appena abbozzata da trasferimenti in parte senza logica e costrutto, ha tolto alla biblioteca comunale 3 dipendenti trasferendoli ad altri uffici. Altre due sono andate da poco in pensione, oggi la biblioteca si trova con 10 dipendenti, un numero inadeguato per assicurare all'utenza tutte le attività che fanno capo alla struttura, attività che non si limitano alla apertura e chiusura ma annoverano tra...
Continua a leggere
  214 Visite
  0 Commenti

Lo spettro delle pensioni si aggira per lo Stivale

pensioni
L'ufficio parlamentare di Bilancio parla di oltre 600 mila lavoratori/trici in uscita dal mondo del lavoro. Preoccupa Confindustria e il Governo l'uscita dal lavoro di chi ha poco più di 60 anni e potrebbe restare produttivo almeno per un lustro, allo stesso tempo l'esigenza di un cambio generazionale, nel privato e nel pubblico, è diventata insopprimibile. I dati Inps dell'ultimo decennio sono poco utili per comprendere il futuro, dubitiamo che la generazione  nata a cavallo tra gli anni cinquanta e sessanta abbia iniziato , in numeri considerevoli come accedeva anni prima, a lavorare a 14\5 anni arrivando a maturare a...
Continua a leggere
  313 Visite
  0 Commenti

La santa alleanza delle Grandi opere

45719573_1138054179684249_6440976335698395136_n
Per sconfiggere gli operai della Fiat, quasi 40 anni fa i padroni organizzarono a Torino la famosa marcia dei 40 mila (che poi 40 mila non erano) con l'attivo sostegno di Confindustria ma anche di partiti dell'arco parlamentare. Quadri e impiegati Fiat scesero in piazza con le famiglie al completo per chiedere la fine dei picchettaggi ai cancelli di Mirafiori dopo la decisione di mettere in cassa integrazione l'intera maestranza. "Vogliamo la trattativa non la morte della Fiat" era scritto nello striscione di apertura del corteo. Le forze del dialogo contrapposte alle lotte operaie, peccato che quel dialogo a distanza di...
Continua a leggere
  247 Visite
  1 Commento

Elezioni di midterm: camera ai democratici, senato ai repubblicani, Trump al centro della scena.

elezioni-midterm-2018-come-si-vota
A poche ore dalla chiusura dei seggi per le elezioni di midterm i risultati indicano che i democratici hanno conquistato la maggioranza alla camera dei deputati, mentre i repubblicani mantengono il controllo del senato. In un contesto di crescente affluenza (ma pur sempre al di sotto del 50% degli aventi diritto), il tanto “atteso” tsunami democratico non si è concretizzato. La geografia elettorale oltreoceano continua a seguire i confini tra grandi agglomerati urbani (democratici) e zone rurali (saldamente repubblicane).  In breve gli scenari che si prefigurano per i prossimi possono essere cosi riassunti:   il controllo della camera permette ai...
Continua a leggere
Tag:
  198 Visite
  0 Commenti

Abusivismo edilizio: quando i sindaci preferiscono la lotta al cosiddetto degrado alla manutenzione del territorio

abusi-edilizi-casa-ponte
I nostri territori sono vittime dell’abusivismo edilizio e non da ora. Decenni sprecati, mancata manutenzione del territorio, condoni succedutisi per anni a regolarizzare situazioni paradossali, a giustificare con qualche sanzione, inaudite colate di cemento che hanno distrutto bellezze naturali e paesaggistiche per assecondare interessi privati, speculazioni immobiliari. Negli ultimi decenni molti sindaci si sono dichiarati impotenti di fronte all'abusivismo anche quando avrebbero potuto, e dovuto, utilizzare gli agenti della Polizia Municipale per individuare, colpire e contrastare piccoli e grandi abusi. Non è solo colpa di una macchina amministrativa spesso inadeguata, sono molti ad avere scelto di non combattere l'abusivismo edilizio...
Continua a leggere
  247 Visite
  0 Commenti

I ragazzi che volevano fare la rivoluzione. Un libro di Aldo Cazzullo Recensione di Giuseppe Muraca.

img20181105_22453158---collegamento

Recensione di Giuseppe Muraca Arricchito da una nuova introduzione, l’editore Sperling & Kupfer ripubblica ad otto anni dall’edizione mondadoriana il libro di Aldo Cazzullo, I ragazzi che volevano fare la rivoluzione, Storia critica di Lotta continua. Si tratta di una scelta editoriale azzeccata perchè è un libro importante, scritto da un ottimo giornalista, animato dalla passione e dalla volontà di conoscere e di capire.   Attraverso le testimonianze dei protagonisti, arricchite dalle riflessioni dell’autore, si cerca di scavare nelle vicende personali e in quella collettiva per seguire il filo di una storia attraverso le fasi più salienti di una stagione...
Continua a leggere
  423 Visite
  0 Commenti

Democrazia a suffragio limitato: come gli Usa si avvicinano alle elezioni di midterm.

elezioni-usa-2016-collegio-elettorale-pec-otto-novembre-b
Tra meno di due giorni gli Stati Uniti andranno al voto per le elezioni di midterm,  così definite perché cadono a metà del mandato presidenziale. In ballo ci saranno tutti i quattrocento trentacinque seggi alla camera e trentacinque seggi (su cento) al senato.  Al netto delle alchimie elettorali, una delle novità di questa tornata potrebbe essere un leggero aumento del tasso di partecipazione. La polarizzazione dell’elettorato attorno alla figura di Trump sembrerebbe aver risvegliato un pubblico altrimenti piuttosto indifferente rispetto alle scadenze elettorali di metà mandato.  Storicamente in questo tipo di appuntamenti meno del 40% degli aventi diritto si presenta...
Continua a leggere
  256 Visite
  0 Commenti

Brasile 2018: Gli dei rendono pazzi coloro che vogliono perdere

brasile
BRASILE 2018: Gli dei rendono pazzi coloro che vogliono perdere di Rodrigo Rivas Tristeza não tem fim “A felicidade do pobre parece a grande ilusão do carnaval. A gente trabalha o ano inteiro por um momento de sonho pra fazer a fantasia de rei ou de pirata ou jardineira pra tudo se acabar na quarta-feira. Tristeza não tem fin Felicidade, sim…” [1]   Dal momento che le parole sono pietre, conviene sempre misurarle. Da queste parti ultimamente si parla spesso di fascismo, penso spesso a sproposito, almeno per ora. Di fascisti in giro ce ne molti. Si riconoscono dal piacere...
Continua a leggere
  422 Visite
  0 Commenti

Privatizzazioni, migrazione e repressione in Honduras

honduras
15/10/2018  Di Gilberto Ríos Munguía (•) L’acuirsi dei problemi economici in Honduras è una conseguenza diretta dell’esasperazione del modello neoliberista. Questo ha esattamente le stesse conseguenze in tutti i Paesi in cui è stato applicato ed è importante capire che il capitalismo non è altro che ciò che conosciamo e non l'immagine idealizzata che espongono coloro che non prendono nemmeno in considerazione modelli alternativi nelle relazioni di produzione, altri modelli di transizioni o di negazione delle caratteristiche fondamentali di questo sistema. Ogni misura economica applicata in ogni settore tende a concentrare la ricchezza sociale nella stessa élite che controlla lo...
Continua a leggere
  443 Visite
  0 Commenti

Restiamo umani, ma torniamo ostili. Lotta continua di ottobre in diffusione.

0001-B
Articoli e interventi. Quale antirazzismo? L’estate 2018 è stata vissuta all’insegna della battaglia “ideale” fra razzismo e antirazzismo. Quale antirazzismo dovrebbe affermarsi? Secondo noi l’antirazzismo per acquistare forza e credibilità deve saper parlare anche dei problemi sociali, deve essere accompagnato da pratiche coerenti, individuare le cause dei flussi migratori. Lotta di classe e antirazzismo si intrecciano si intrecciano e assumono la valenza di una forte opposizione culturale, sociale e politica al modo di produzione capitalistico. La solidarietà non si arresta. Comunicato di solidarietà e complicità con Mimmo Lucano. La migliore difesa dall’attacco al modello Riace è quello di diffonderlo. Accordo...
Continua a leggere
  5726 Visite
  0 Commenti

Pensioni, austerità, equità.

pensioni_ue_1217
      La proposta di legge M5S-Lega sulle pensioni d’oro andrà realmente a cancellare privilegi e trattamenti di favore oppure è dettata solo da ragioni elettorali e demagogiche? E la quota 100 creerebbe l'indebitamento dello Stato e manderebbe all'aria i conti pubblici? Domande dirimenti che meriterebbero risposte anche dal sindacato che invece sta semplicemente alla finestra o addirittura parteggia, più o meno esplicitamente, per la Fornero.      I privilegi pensionistici riguardano un numero decisamente ristretto di persone, alcuni parlano di poco più di 30 mila casi con un risparmio di 150 milioni di euro. Non si dice tuttavia che con la...
Continua a leggere
  743 Visite
  0 Commenti

Nota di aggiornamento del documento economico e finanziario del Governo: prime considerazioni

C_2_fotogallery_3088437_0_image
In tempi storici diversi dagli attuali ma ormai lontani, a seguito della pubblicazione del documento economico e finanziario del Governo, sarebbe partita una discussione seria in ambito politico e sindacale, economisti e studiosi si sarebbero messi a disposizione con le loro conoscenze per una lettura critica da trasmettere, e discutere, collettivamente. Ma oggi non solo le conoscenze vengono spese per le carriere universitarie ma ormai sono ben pochi gli intellettuali organici a percorsi di analisi conflittuale della realtà. La realtà induce a prendere atto non solo della eclissi di quella che un tempo avremmo definito intellettualità conflittuale, salvo poche e meritevoli eccezioni,...
Continua a leggere
  2251 Visite
  3 Commenti

L'agenda Monti e l'agenda del capitalismo in crisi

L'agenda Monti e l'agenda del capitalismo in crisi
Con l'inizio dell'anno prende il via l'istituzionalizzazione delle politiche di espropriazione e di austerità prevista dal Fiscal Compact. Si tratta di politiche fatte proprie da tutte le principali forze partitiche, garantite anche dalla Carta d'Intenti firmata da PD e SEL. Questa realtà ci impone il definitivo abbandono di tutti quei terreni in cui siamo perdenti da sempre e ci spinge nella direzione della creazione di soggettività politiche autonome dai meccanismi di riproduzione del Capitale e dalle forme della politica dominante. La sostanziale rimozione del Fiscal Compact dal dibattito politico, in particolare da quello pre elettorale, non è per nulla casuale....
Continua a leggere
  1179 Visite
  0 Commenti

Religione e “Capitale” nel meeting dell'autoeletto “Popolo di Dio”

Riproponiamo l'articolo scritto l'anno scorso in occasione del 32° Meeting di Comunione e Liberazione, pubblicato sul numero 0 di Lotta Continua. Puntuale come ogni anno, si è tenuto a Rimini il 32° Meeting di Comunione e Liberazione, aperto dal messaggio del Papa e inaugurato alla presenza del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Come per gli anni precedenti, è stata la solita sfilata di politici di primo piano, d’imprenditori di rango, dei vari Sacconi, Tremonti, Marchionne…lo stesso Marchionne che a Rimini, un anno fa ebbe modo di decretare la fine “della lotta fra Capitale e lavoro, fra padroni e operai”. A...
Continua a leggere
Tag:
  1068 Visite
  0 Commenti

Notifiche nuovi articoli

Contatti

Per contatti, collaborazioni, diffusione, abbonamenti, sottoscrizioni e tutto quanto possa essere utile alla crescita di questo foglio di lotta, scrivete alla

Redazione

Copyright

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 7-3-2001.

Lotta Continua

is licensed under a
Creative Commons Attribution - NonCommercial - NoDerivatives 4.0 International license.

Licenza Creative Commons

© 2018 Redazione di Lotta Continua. All Rights Reserved.
Joomla Extensions
Sghing - Messaggio di sistema